ominicalnalita matrice

Quanto è importante l’Omnicanalità in un progetto di ecommerce?

Modello omnicanale: click and collect Utilizzando il framework proposto, è possibile analizzare alcune delle principali strategie adottate dai retailer tradizionali. Uno dei modelli più famosi è il click and collect, mostrato in figura: in questa modalità le prime due fasi del processo di acquisto (pre-vendita, selezione e acquisto) vengono effettuate online, il pagamento può essere effettuato online o in negozio a seconda dello specifico caso considerato, mentre le restanti (consegna e assistenza post-vendita) avvengono in negozio.È il caso di una catena di supermercati tedesca che nel 2020 ha esteso il servizio di click&collect a 200 punti vendita nel Regno Unito, dopo il successo dei test svolti. Le varianti di questa alternativa sono però molte, e possono essere più o meno innovative. Nel settore alimentare è ormai diffuso il cosiddetto Drive and collect, in cui spesso la fase di ritiro avviene senza che il cliente debba scendere dall’automobile, come il caso di un retailer italiano della grande distribuzione, che ha aperto dei nuovi punti vendita dotati di postazione che permette di ritirare in auto la spesa. Nel settore fashion (e perfino nell’arredamento) è invece utilizzato il click and collect basato sui locker: il cliente ritira il proprio ordine in armadietti dedicati posti all’interno o all’esterno dei negozi, senza dover interagire con il personale del punto vendita, come un brand fashion inglese che ha aggiunto oltre 1.000 locker nel Regno Unito per il ritiro degli ordini eCommerce. Modello omnicanale: click and collect Utilizzando il framework proposto, è possibile analizzare alcune delle principali strategie adottate dai retailer tradizionali. Uno dei modelli più famosi è il click and collect, mostrato in figura: in questa modalità le prime due fasi del processo di acquisto (pre-vendita, selezione e acquisto) vengono effettuate online, il pagamento può essere effettuato online o in negozio a seconda dello specifico caso considerato, mentre le restanti (consegna e assistenza post-vendita) avvengono in negozio.È il caso di una catena di supermercati tedesca che nel 2020 ha esteso il servizio di click&collect a 200 punti vendita nel Regno Unito, dopo il successo dei test svolti. Le varianti di questa alternativa sono però molte, e possono essere più o meno innovative. Nel settore alimentare è ormai diffuso il cosiddetto Drive and collect, in cui spesso la fase di ritiro avviene senza che il cliente debba scendere dall’automobile, come il caso di un retailer italiano della grande distribuzione, che ha aperto dei nuovi punti vendita dotati di postazione che permette di ritirare in auto la spesa. Nel settore fashion (e perfino nell’arredamento) è invece utilizzato il click and collect basato sui locker: il cliente ritira il proprio ordine in armadietti dedicati posti all’interno o all’esterno dei negozi, senza dover interagire con il personale del punto vendita, come un brand fashion inglese che ha aggiunto oltre 1.000 locker nel Regno Unito per il ritiro degli ordini eCommerce. Modello omnicanale: offline + mobile Un altro tipo di modello è quello che integra il canale offline con quello mobile. Consideriamo il caso di un cliente che si reca in un punto vendita di informatica ed elettronica, … Read More

Entra subito in contatto per chiedere una consulenza.

Isi impresa servizi economia aziendale

ISI – Istituto Servizi di Impresa srl
Via Grigna, 24
Milano, MI 20155

P.iva 11150360961

Richiesta informazioni