cessione-di-azienda

È possibile fare una cessione di azienda senza notaio?

Certo che Si, la cessione di azienda senza notaio è possibile basta intervenire nella cessione di quote presso un commercialista. Comunque prima di fare qualsiasi cosa si tratta di capire che tipo di azienda viene ceduta.

Se essa è un’impresa individuale o una società di persone o una società di capitali. Devi sapere che per la legge e l’ordinamento italiano esistono due tipologie di società:

La prima sono le società di persone che rispondo in toto delle obbligazioni

Read More

cessione azienda a titolo gratuito

La cessione di azienda a titolo gratuito è possibile?

Si, in linea di massima si può fare una cessione di azienda a titolo gratuito ma anche quando è possibile cedere una società a titolo gratuito e meglio cederla sempre a 1 euro.

In questo caso di cessione di azienda a titolo gratuito, l’impresa viene ceduta a debiti e crediti per 1 euro.

La cessione al valore nominale di 1 euro significa che l’azienda viene ceduta debiti e crediti e quindi probabilmente i debiti superano notevolmente i crediti e allora in questo caso si può cedere al valore nominale di 1 euro.

Read More

modificare l'oggetto sociale durante la cessione di una azienda

E possibile modificare l’oggetto sociale durante la cessione di una azienda?

Si, si può modificare l’oggetto sociale durante una cessione di azienda ma in questo caso si deve fare un assemblea straordinaria dei soci della società.

Serve la maggioranza dei soci per una cessione d’azienda?

Qui entra la possibilità del diritto di prelazione che può essere mosso dai soci di minoranza specialmente per le società di capitali.

Read More

cessione-di-azienda-dipendenti-tfr-licenziamento

Che cosa succede ai dipendenti durante una cessione d’azienda?

Nella cessione d’azienda i lavoratori o dipendenti vengono mantenuti nella stessa azienda anche se è ceduta come accade per i cespiti.
Per cespite si intende un bene materiale o immateriale di proprietà aziendale che, anche pur non generando denaro, costituisce comunque un valore per l’impresa, generando prospettive di profitto futuro.

Pertanto con la cessione d’azienda chi acquisisce la società la acquista con tutti i debiti e crediti, cespiti e i dipendenti che aveva al momento della cessione.
Il lavoratore viene trasferito nell’azienda cessionaria automaticamente anche senza il suo consenso. Il dipendente può recedere dal nuovo rapporto di lavoro in un momento successivo.

Read More

liberazione-cedente-cessione-vendita-di-azienda

Debiti – Liberazione del cedente nella cessione d’azienda

Come funziona la liberazione del cedente / di chi vende l’azienda? 

La cessione d’azienda rappresenta una transazione complessa che implica vari aspetti legali e fiscali. Uno dei punti cruciali per il cedente è la liberazione dalle obbligazioni precedenti alla cessione. Come commercialista, è fondamentale chiarire le modalità con cui il cedente può ottenere questa liberazione, garantendo una transizione agevole e sicura.

Cos’è la Liberazione del Cedente?

Nella cessione d’azienda, la liberazione del cedente si riferisce al processo mediante il quale il cedente si libera dalle obbligazioni contratte prima della cessione stessa. Questo processo è cruciale per garantire che il cedente non rimanga vincolato a debiti o altre obbligazioni dopo il trasferimento dell’azienda.

Modalità di Liberazione del Cedente

  1. Accordo con i Creditori:
    • Una delle principali modalità di liberazione è l’accordo con i creditori. Il cedente e il cessionario possono negoziare con i creditori affinché questi ultimi accettino il cessionario come nuovo debitore, liberando così il cedente dalle obbligazioni precedenti.
  2. Clausola di Assunzione del Debito:
    • Nei contratti di cessione d’azienda, può essere inserita una clausola di assunzione del debito. In questa clausola, il cessionario si impegna a farsi carico di tutti i debiti e le obbligazioni dell’azienda. Tuttavia, per essere effettiva, questa clausola deve essere accettata dai creditori.
  3. Liberazione per Iscritto:
    • La liberazione deve essere formalizzata per iscritto, preferibilmente in un documento legale separato o integrato nel contratto di cessione. Questo documento deve essere firmato da tutte le parti coinvolte: cedente, cessionario e creditori.
  4. Notifica ai Creditori:
    • È necessario notificare ufficialmente i creditori della cessione e della richiesta di liberazione del cedente. I creditori possono accettare esplicitamente la liberazione oppure, in alcuni casi, il loro silenzio prolungato può essere interpretato come accettazione tacita.

Importanza della Liberazione del Cedente

  1. Protezione Legale:
    • La liberazione garantisce al cedente una protezione legale, evitando che venga perseguito per debiti o obbligazioni dopo la cessione dell’azienda.
  2. Chiarezza nei Rapporti:
    • Chiarisce i rapporti tra cedente, cessionario e creditori, definendo in modo inequivocabile chi è responsabile per le obbligazioni dell’azienda.
  3. Facilitazione della Transazione:
    • Una liberazione ben gestita facilita la transazione, rendendo il processo di cessione più fluido e accettabile per tutte le parti coinvolte.

Consigli Pratici per il Cedente

  1. Consulenza Legale:
    • Prima di procedere con la cessione, è fondamentale ottenere una consulenza legale per redigere correttamente i documenti e assicurarsi che tutte le clausole siano conformi alla legge.
  2. Trasparenza e Comunicazione:
    • Mantenere una comunicazione trasparente con i creditori e il cessionario è cruciale. Informare tempestivamente tutte le parti interessate e negoziare in buona fede può facilitare la liberazione del cedente.
  3. Revisione dei Debiti e Obbligazioni:
    • Condurre una revisione completa di tutti i debiti e le obbligazioni dell’azienda prima della cessione. Questo permette di identificare eventuali problematiche e affrontarle preventivamente.

Conclusione

La liberazione del cedente nella cessione d’azienda è un passaggio essenziale per garantire una transazione sicura e senza intoppi. Con una corretta pianificazione e l’assistenza di professionisti esperti, è possibile gestire questo processo in modo efficace.

La liberazione del cedente in una cessione o vendita d’azienda è possibile solo nel caso in cui i creditori hanno acconsentito a questo.

Questa è un opzione che funziona solo in certi casi dal punto di vista legale.

Nel senso che nel contratto di cessione d’azienda si può anche dichiarare che il cedente/alienante è liberato da eventuali debiti, errori e azioni e da tutti gli aspetti negativi e positivi
che può avere commesso nel periodo della sua gestione.

Read More

cessione-di-azienda-senza-notaio

La cessione di azienda senza notaio è possibile?

La domanda è molto interessante, anche perché ci sono alcuni casi in cui è possibile legalmente fare una cessione di azienda senza notaio e fare un buon profitto.

La cessione d’azienda senza il notaio è possibile ma per chiarire meglio come procedere si tratta di capire se ci troviamo di fronte a una società di capitali o una società di persone.

Nel nostro ordinamento giuridico italiano sono previste due tipi di società:

Read More

Come funziona il diritto di recesso per giusta causa nella cessione d’azienda?

Dipende molto da quello che si evince dal contratto di cessione d’azienda o di ramo d’azienda.
Se ci sono delle motivazioni che possono condizionare negativamente la cessione d’azienda e la sua acquisizione si può recedere per giusta causa.

In questo caso la cessione d’azienda può essere considerata nulla e il tribunale può dichiarare nullo il contratto di cessione aziendale.

Nel caso invece che i fatti siano in linea al oggetto del contratto di cessione d’azienda e a quello che hanno dichiarato i cedenti il recesso per giusta causa è immotivato e viene considerato nullo.

Read More

Entra subito in contatto per chiedere una consulenza.

Istituto Servizi di Impresa

 Copyright 2024 - All Rights Reserved

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Richiesta informazioni